Commissione ora indaga su efficienza Aifa, esito il 31 luglio

Redazione DottNet | 24/07/2008 14:55

Dovrà ora "indagare" sull'efficienza del sistema di procedure e controlli all'interno dell'Agenzia italiana del Farmaco, per capire se ci sono difficoltà operative nel lavoro dell'agenzia stessa. da

E' questo l'obiettivo della seconda fase del lavoro della Commissione d'indagine tecnico-amministrativa sull'Agenzia italiana del farmaco, istituita dal Ministero del Welfare, dopo la "farma-inchiesta", partita dalla Procura di Torino, che ha coinvolto alcuni funzionari dell'Aifa, oltre ad aziende farmaceutiche e agenzie di intermediazione per presunte irregolarità amministrative. I risultati sono previsti per il 31 luglio.

Lo ha riferito il sottosegretario al Lavoro, Salute e Politiche sociali, Ferruccio Fazio, che ha invece ricevuto l'esito della prima fase dell'indagine della Commissione, mirata a verificare che la vicenda giudiziaria non avesse ripercussioni sulla salute dei cittadini, visto che i farmaci "sotto la lente" sono tutti attualmente in commercio.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato