Staminali, evitata l'amputazione di una gamba per gangrena

Redazione DottNet | 22/10/2008 16:08

Vasi sanguigni fatti crescere grazie all'impianto di cellule staminali adulte hanno evitato l'amputazione della gamba a una donna, che ora ha ripreso a camminare. L'intervento è stato eseguito in Italia, nell'Università Cattolica di Campobasso, dal gruppo di Francesco Alessandrini, direttore del dipartimento di Malattie cardiovascolari della Cattolica di Campobasso.

 I risultati a 28 giorni dall'impianto sono giudicati molto soddisfacenti. Le cellule sono state prelevate dal midollo della stessa paziente i nuovi vasi sanguigni che si sono formati da queste hanno permesso di ripristinare la circolazione sanguigna nella gamba e perciò di ossigenare i tessuti. La donna soffriva di una grave forma di ischemia, ossia un afflusso di sangue molto ridotto ai tessuti, che rischiavano così la necrosi. Le cellule progenitrici del suo midollo osseo sono state prelevate, isolate e iniettate nello stesso intervento. Adesso la paziente è tornata a casa e le sue condizioni di salute sono buone, non ha più i forti dolori dovuti alla gangrena, la temperatura della gamba è normale e da qualche giorno è tornata con prudenza a camminare.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato