Una nuova opportunità per le prestazioni sanitarie in Molise

Redazione DottNet | 01/02/2012 18:26

Riceviamo dal dott. Adelmo Berardi la notizia della nascita della Onlus Pro infanzia, creata a Campobasso, e già operativa, per offrire un supporto medico gratuito a quanti necessitano di assistenza fin dai primi giorni di vita. Per ottenere l’assistenza occorre la prescrizione del medico curante e quindi sarà sufficiente  contattare il centro Onlus, dove gli esami verranno effettuati dal dottor Adelmo Berardi dell’Asrem di Campobasso, con la collaborazione di giovani volontari appartenenti alla parrocchia. 

Gli “operai” della O.N.L.U.S. Pro infanzia,  uomini e donne, medici e non, ringraziamo i Suoi fondatori, Sua Eccellenza Monsignor GianCarlo Maria Bregantini e Padre Lino Jacobucci, anche suo presidente, per aver  contribuito a dare un senso alle loro esistenze.

Da non molto tempo si è tenuta a Roma la conferenza Stato-Regioni per la ripartizione del fondo sanitario nazionale sulla quale le vedute sono alquanto eterogenee, anche perché molte sono le regioni cui si è chiesto di rientrare dal deficit del bilancio sanitario.

In forma condivisa ed unanime si è ritenuto giusto imporre un riordino delle strutture ospedaliere e dei servizi sul territorio, seguendo criteri di razionalità che salvaguardino ovunque e per tutti i cittadini prestazioni fondamentali capaci di garantire un diritto pieno alla salute.

Consci che ciò si potrà realizzare (1-2) solo provvedendo ad una giusta riorganizzazione ospedaliera, unitamente ad un doveroso potenziamento ed  ottimizzato stato dei servizi di medicina territoriale, che comunque rientrino nella disponibilità di budget, gli aderenti alla O.N.L.U.S. Pro infanzia, al di làdi analisi puramente teoriche, hanno avvertito la necessità di operare in maniera pragmatica per contribuire a rendere fattivamente concreta la riorganizzazione sanitaria nel Molise.

L’intero personale della ONLUS garantisce per tutti in modo equo prestazioni ecografiche con indiscussa disponibilità e provata efficacia, accuratezza e perizia, derivanti da una coscienziosa preparazione, frutto di un’esperienza di tecnica eco-color-doppler e clinica maturata negli anni di gestione della quasi intera utenza molisana (3-4-5-6-7) ed anche acquisita nel corso delle molteplici missioni umanitarie in Africa (8).

La società ha il dovere di garantire e tutelare la salute dell’infanzia indipendentemente da chi siano i genitori dell’infante; chi soffre, inoltre, ha il diritto di vedere alleviato il suo dolore anche al fine che sia in tale stato il minor tempo possibile, indipendentemente da chi egli sia.

Dietro richiesta di Sua Eccellenza Monsignor GianCarlo Maria Bregantini, Arcivescovo di Campobasso-Bojano, e di padre Lino Jacobucci, già fondatore e responsabile delle Comunità terapeutiche di recupero alcoolisti e tossicodipendenti di Toro (CB), di Rotello (CB) e di San Marco in Lamis (FG), abbiamo aderito alla O.N.L.U.S. Pro infanzia da loro fondata, regolarmente registrata e che oggi ha sede a Campobasso in via Conte Rosso n. 56.

Desideriamo attraverso questo intervento esprimere la nostra gratitudine di medici e di cittadini molisani a S.E. Mons. Bregantini, presidente dell’Ufficio Nazionale per i Problemi Sociali e del Lavoro della CEI ed a padre Lino Jacobucci nostro presidente, che hanno immaginato la creazione della O.N.L.U.S. Pro infanzia, perché la struttura sanitaria che essa sostiene crea basi serie e funzionali per contribuire a migliorare la tutela della salute in questa nostra regione.

Siamo, come potete facilmente comprendere, nella via dell’incondizionato amore al prossimo da sempre sostenuta dal nostro Arcivescovo Monsignore GianCarlo Bregantini e da padre Lino Jacobucci, nostro presidente.

Il nostro servizio è rivolto ovviamente a tutti i Molisani, ma ad esso possono accedere tutti i cittadini italiani ovunque residenti.

Praticheremo ecografie.

Nulla sarà richiesto ai genitori dei bambini.

Tuttavia sarà proposto un IBAN sul quale effettuare versamenti liberi il cui ricavato servirà per le spese dei servizi e per la realizzazione di progetti umanitari-sociali  in favore dell’infanzia e altro che la Onlus riterrà di finanziare.Agli adulti, invece, sarà richiesto un contributo di solidarietà.

Allo stato, che emerge chiaramente dal CUP-PASS, non faremo concorrenza ad alcuna struttura pubblica.

Entrando nello specifico:erogheremo ai neonati qualsiasi esame ecografico:                                                                                           
praticheremo uno Screening, che prevederà lo studio del cuore, dei reni  e delle anche dietro richiesta rilasciata dal pediatra su un foglio di ricettario bianco.                                                                                                                                                             Nel  caso in cui il pediatra ritiene necessaria l’esplorazione di altri organi è sufficiente che lo segnali.                                                    
Ove non si sia scelto ancora il pediatra, non necessita alcuna richiesta.
•praticheremo ai bambini\e-ragazzi\e fino a 14 anni qualsiasi esame previsto nel prontuario nazionale, dietro richiesta del pediatra su foglio di ricettario bianco;
•praticheremo per gli adulti, sofferenti di patologie acute o prioritarie, esami nel primo caso nello stesso giorno in cui viene compilata la richiesta e nel secondo caso comunque nei tempi specificati. Anche in questi casi è necessaria una richiesta redatta su foglio di ricettario bianco, precisando il quesito clinico cui dare risposta.;                                                 
 Gli esami saranno erogati:
--ai neonati preferibilmente entro la VI settimana, poiché in tale periodo qualsiasi anca, anche se patologica, presentando ancora una struttura completamente cartilaginea, guarirà senza l’ausilio di divaricatori o altro “mezzo esterno”, ma grazie  solo  a semplici accorgimenti messi in atto dalla genitrice (9);
--ai bambini ed agli adolescenti nei tempi indicati dal pediatra;
--agli adulti nello stesso giorno della richiesta.
Per permetterci una giusta, razionale ed efficiente programmazione del lavoro chiediamo:
•per quanto concerne i neonati di chiamare il numero telefonico di seguito indicato “subito dopo” la dimissione della nutrice dall’Ospedale;
•per quanto riguarda gli adulti che presentino una reale urgenza o priorità medica.
Per le prenotazioni è necessario telefonare la mattina al numero 0874\98427; per praticare l’esame, invece, occorre recarsi presso la sede della O.N.L.U.S. a Campobasso in via Conte Rosso n.56 .                                                 

                                                                         Gli “operai” della O.N.L.U.S. Pro infanzia

Clicchi qui per visualizzare le foto dell'Ospedale-Missione di Munghbere nel nord-est del Congo


1)Berardi P, Musenga C: Nuove frontiere dell’ecografia: idee e tecniche per limitare i casi di diagnosi inappropriate.  Panorama della Sanità: 3, 38-39, 2011.
2)Berardi P: Politiche sanitarie e razionalizzazione dei servizi nelle ASL.Panorama della Sanità: 8, 38-43, 2011.
3)Quotidiani del Molise del febbraio 2009: Liste di attesa azzerate per le ecografie neonatali dell’anca e dell’apparato urinario.
4)Berardi P, Monticone G, Papa F: Dilatazione della pelvi renale: screening e follow-up ecografico dei nati in Molise nel 2009. XXII Congresso Nazionale della Società Italiana di Ultrasonologia in Medicina e Biologia (SIUMB): Torino 13-17 novembre 2010.
5)Berardi P: Ricerca Eco-Color-Doppler dei neonati e degli adulti nel Molise.
Bollettino dell’Ordine dei Medici di Campobasso: 2, 18-26, 2010.
6)Berardi P: Le anche neonatali displasiche, prevenzione e trattamento.  Giornale della Previdenza: 4, 28, 2011.
7)Berardi P, Musenga C, Baranello L: L’ecografia, indagine di primo livello nell’iter diagnostico.  Bollettino dell’Ordine dei Medici di Campobasso: 1, 12-17, 2011.
8)Ospedale Anoalite Munghbere nella Provincia Orientale, Distretto Haut Uèlè, della Repubblique Democratique du Congo: diretto dal dr. Gianmaria Corbetta (missionario comboniano).
9)Berardi P: Giusta prevenzione e congruo trattamento delle anche neonatali displasiche.
Bollettino dell’Ordine dei Medici di Campobasso: 3, 13-17, 2011.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato