Balduzzi, entro maggio il patto per la salute

Redazione DottNet | 09/02/2012 18:35

aifa farmaci farmacisti ministero-della salute professione sanità-pubblica liberalizzazioni balduzzi

Patto per la salute entro il 30 aprile, deroghe mirate al turn over dei dipendenti pubblici per assicurare un numero adeguato di medici e infermieri; se utile ''tassa di scopo'' sul cosiddetto cibo spazzatura.E' quanto ribadisce il ministro della salute Renato Balduzzi in una intervista al settimanale Famiglia Cristiana.''Entro il 30 aprile - sottolinea Balduzzi - il Governo deve preparare la cosiddetta Manovra estiva. Ho detto alle Regioni: approfittiamo di questa scadenza per definire almeno le linee di fondo del nuovo Patto per la salute 2013-2015, che aggiornera' quello 2010-2012, ora in vigore''

''In un momento in cui, com'e' noto, le risorse sono limitate, la grande scommessa - continua il ministro - riuscire a non diminuire i livelli e la qualità del Servizio sanitario nazionale, fin qui orgoglio del nostro Paese, invidiato e copiato all'estero''.Quanto al blocco del turn over nel settore pubblico, ovvero l'impossibilità di assumere sostituendo chi va in pensione che sta portando molte strutture a lavorare con grande affanno, Balduzzi assicura che ''si attivera' per ottenere delle deroghe mirate. Così facendo potremo finalmente ridurre anche il precariato''.Invece per le liberalizzazioni legatealle farmacie il ministro spiega che i medicinali di fascia C, quelli a carico dei cittadini per i quali c'e' obbligo di prescrizione, ''non potranno essere venduti fuori dalle farmacie''.Entro fine aprile l'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) , dovra' redigere un elenco dei medicinali che hanno bisogno di una prescrizione medica e di quelli che ne sono esenti. Questi ultimi, i cosiddetti farmaci da banco o di automedicazione, potranno essere venduti in altri esercizi, come già accade oggi, sempre ovviamente con delle cautele, sottoil controllo di un farmacista.