Amianto, presto una cabina di regia per uscire dall’emergenza

Redazione DottNet | 14/02/2012 20:00

oncologia pneumologia sanità-pubblica balduzzi amianto

Istituzione di una 'Cabina di regia' che 'regoli' il definitivo processo di fuoriuscita del Paese dall'emergenza amianto e, parallelamente, misure per il controllo clinico dell'esposizione di tutta la popolazione nei punti di crisi e definizione di un protocollo di sorveglianza e screening con Tac spirale per ex-esposti all'amianto. Sono alcune delle misure alle quali sta lavorando il ministero della Salute.

 All'indomani della sentenza sulla multinazionale Eternit, il ministro Renato Balduzzi illustra la 'strategia anti-amianto' e le azioni per far fronte al problema: ''Si tratta - dice - di una grande emergenza, ma la questione e' rimasta sottotraccia nell'agenda nazionale''. Una questione complessa che richiede dunque una molteplicita' di azioni, a partire anche da un potenziamento della Ricerca e dalla messa in rete dei Centri di assistenza, oltre alla bonifica dei siti contaminati. Ma sarà la seconda Conferenza nazionale sull'amianto (dopo quella del 1999), che si svolgera' il prossimo Autunno, annuncia Balduzzi, a definire e indicare le linee strategiche dell'impegno del governo.

- CONFERENZA GOVERNATIVA NAZIONALE PER UNA CABINA DI REGIA: La Seconda Conferenza nazionale sull'amianto, promossa dai ministeri della Salute e dell'Ambiente, si terra' in autunno e dovrà servire ad avviare una Cabina di regina ''in grado si seguire tutto l'intero processo nazionale di fuoriuscita dall'amianto''.

- TRE DIRETTRICI: Il piano per la fuoriuscita dall'amianto dovrebbe seguire tre vie: le bonifiche ambientali (sono dieci i siti finora dichiarati di interesse nazionale, ma sono oltre 30 mila i luoghi da bonificare secondo una mappatura del Ministro dell'ambiente), il controllo clinico dell'esposizione di tutta la popolazione nei punti più evidenti di crisi, la sorveglianza medica dei lavoratori che sono venuti a contatto con la sostanza-killer. 

- PROTOCOLLO DI SCREENING: In particolare e' in via di definizione un protocollo di sorveglianza e screening con Tac spirale per ex-esposti all'amianto riguardo al carcinoma polmonare. Partira' anche la sperimentazione di nuove strategie terapeutiche includenti la radioterapia e l'immunoterapia.

- RETE CENTRI PER LA RICERCA: Il ''potenziamento e il coordinamento della ricerca, soprattutto nei settori più innovativi - afferma Balduzzi - rappresenta un interesse nazionale''. Per tale motivo si creera' una rete di Centri di riferimento italiani riconosciuti a livello internazionale. L'INAIL si e' dichiarata disponibile a cofinanziare l'intervento complessivo.