Metastasi cerebrali da carcinoma epatocellulare: caratteristiche cliniche e fattori prognostici

Medical Information Dottnet | 16/02/2012 09:35

Le metastasi cerebrali (BM) da carcinoma epatocellulare (HCC) sono estremamente rare e sono spesso associate ad una prognosi sfavorevole. Lo scopo dello studio recentemente pubblicato e coordinato dal Prof. Mou è stato di definire i risultati clinici analizzando un gruppo di pazienti con un’età mediaalla diagnosi di 48,5 anni e con metastasi cerebrali da carcinoma epatocellularetra il gennaio 1994 e dicembre 2009.

Trentatré pazienti (80,5%) hanno sviluppato metastasi extracraniche al momento della diagnosi, e 30 pazienti (73,2%) hanno sviluppato epatite B.  Una forma di emorragia intracranica si è verificata in 19 pazienti (46,3%). Le metastasi cerebrali sono state trattate terapeuticamente, 7 casi sono stati sottoposti a radiochirurgia o resezione chirurgica (6 pazienti). La causa di morte più frequente è stata una malattia sistemica in 17 pazienti e malattie neurologiche in 23. La sopravvivenza media nella fase successiva alla diagnosi è stata di 3 mesi. In conclusione la prognosi è estremamente sfavorevole. Tuttavia, i pazienti possono beneficiare di un trattamento aggressivo.

Bibliografia: Jiang XB M D. et al. Brain metastases from hepatocellular carcinoma: Clinical features and prognostic factors. BMC Cancer. 2012 Feb 1;12(1):49. [Epub ahead of print]

Per approfondimento clicca qui

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato