Con la melatonina si allontana il rischio di tumore al seno

Redazione DottNet | 31/07/2008 16:26

Una bella dormita per allontanare il pericolo di tumore del seno. Potrebbe essere questo il miglior consiglio da dare alla donne in postmenopausa, visti i risultati di uno studio italo-americano coordinato dall'Istituto Regina Elena di Roma, secondo cui la melatonina endogena, prodotta dal nostro organismo durante la notte, protegge dal tumore anche le donne in questa particolare età biologica.

Lo studio, condotto insieme all'Istituto dei tumori di Milano e alla Harvard School of Public Health di Boston, è iniziato 17 anni fa e ha coinvolto circa mille donne italiane sane in età postmenopausale. I ricercatori hanno valutato la quantità di melatonina (l'ormone prodotto con il buio dalla ghiandola pineale) attraverso la presenza nelle loro urine di un prodotto della sua degradazione, la 6-sulfatossimelatonina. ''Dopo 17 anni di osservazione - spiega Paola Muti, direttore scientifico dell'Istituto Regina Elena di Roma - abbiamo verificato che le donne sane che avevano livelli di melatonina più elevati all'inizio dello studio, hanno poi riscontrato una frequenza di tumori al seno inferiore di circa il 40%. Inoltre, nelle donne che non fumavano al momento dell'esame delle urine, la riduzione della frequenza dei tumori è arrivata al 60% in meno''. Nell'attesa di comprendere i meccanismi molecolari alla base dell'azione protettiva della melatonina, per capire se potrà essere usata nella prevenzione primaria del tumore del seno, il consiglio di Paola Muti e' solo uno: ''evitare il fumo e garantirsi una buona qualità del sonno''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato