Farmindustria chiede all’Aifa di rivedere il pagamento del pay back

Redazione DottNet | 20/02/2012 18:34

Farmindustria chiede un urgente riesame della richiesta da parte dell'Aifa alle aziende farmaceutiche di pagamento del pay back per lo sfondamento del tetto di spesa farmaceutica territoriale del 2010 si basa su dati forniti dalle regioni.''La Corte dei Conti aveva piu' volte comunicato, da ultimo nel Rendiconto Generale dello Stato a fine giugno 2011 - spiega il presidente di Farmindustria Massimo Saccabarozzi - il rispetto del tetto, proprio sulla base di tali dati. Questi sono stati successivamente modificati da alcune regioni, con grave ritardo rispetto a quanto previsto dalle norme e portando allo sfondamento del tetto''.

Per il presidente degli industriali del farmaco ''si è pertanto di fronte ad una situazione in cui Aifa, applicando la normativa vigente, è tenuta ad utilizzare i dati ricevuti dalle regioni.Dati peraltro non modificabili e sui quali le aziende hanno rilevato diverse imprecisioni. Per queste ragioni e considerata la gravità delle conseguenze per le imprese del farmaco, Farmindustria riafferma la necessità dell'urgente riesame della richiesta, anche alla luce delle forti perplessità applicative che il provvedimento suscita''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato