Amoxicillina non fornisce benefici significativi nel trattamento della rinosinusite batterica

| 29/02/2012 13:50

Journal of the American Medical Association ha pubblicato un lavoro nel quale è stato osservato che molti dei sintomi della sinusite scompaiono senza necessità di ricorrere al trattamento farmacologico con antibiotici. Lo studio è stato condotto su 166 pazienti con rinosinusite batterica acuta divisi in due gruppi: uno trattato con amoxicillina, ed un gruppo controllo trattato con placebo.
 

Tutti i pazienti hanno avuto la possibilità di ricevere un trattamento sintomatico per la rinosinusite per un periodo compreso tra i 5 e i 7 giorni, costituito da acetaminofene per il dolore e la febbre, guaifensina per le secrezioni, dextrometorfan idrobromide e guaifensina per la tosse, pseudofedrina per la congestione nasale e una soluzione nasale salina spray. I dati riportati nello studio mostrano che, dopo tre e 10 giorni di terapia, i risultati erano simili in entrambi i gruppi. A 7 giorni è stato riscontrato un miglioramento nel gruppo amoxicillina, rispetto ai controlli.

Sebbene i pazienti con complicazioni gravi della patologia sono stati esclusi dal trial la terapia con amoxicilinna della durata di 10 giorni non fornisce benefici significativi per la maggior parte dei pazienti con rinosinusite acuta.
Bibliografia: Jane M. Garbutt, et al., Amoxicillin for Acute Rhinosinusitis, A Randomized ControlledTrial, JAMA. 2012;307(7):685-692.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato