Farmacia, bene il settore cosmetico: più 1,8 per cento

Redazione DottNet | 05/03/2012 15:32

In tempi di crisi si rinuncia un po' a tutto, ma non ai cosmetici. Nell'anno appena trascorso, affermano i dati presentati da Unipro, l'Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche, il fatturato e' cresciuto del 4,6% superando i 9 miliardi di euro. Tutti i canali, ha spiegato il presidente Fabio Rossello durante la conferenza stampa di presentazione di Cosmoprof Worldwide Bologna 2012, hanno registrato un aumento delle vendite, fatta eccezione per gli acconciatori: la crescita maggiore si e' avuta nelle erboristerie (+3,9%) e nelle farmacie (+1,8), mentre tengono le profumerie e la grande distribuzione: "I contributi più significativi alla crescita dell'industria - ha spiegato Rossello - vengono comunque dalle esportazioni. In forte ripresa grazie alla flessibilità dell'offerta italiana, l'export sale del 14% con un giro d'affari di 2.740 milioni di euro".

  In media, si legge nel rapporto sui consumi, ogni italiano spende 159 euro all'anno per i prodotti cosmetici, in prevalenza creme per il corpo (17% del mercato) e per il viso (15%). Le donne sono ancora le consumatrici piu' accanite, con il 72% degli acquisti. La provincia che spende di piu' per questi prodotti e' Milano con 225 euro, seguita da Forli'. A livello regionale il primato e' della Lombardia, che da sola ha quasi il 20% dei consumi, seguita dal Lazio e dal Veneto con circa il 9%.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato