I bisfosfonati provocano fratture atipiche del femore

| 09/03/2012 11:20

L'uso di bisfosfonati è strettamente associato a fratture atipiche del femore. Lo studio è stato presentato al Meeting annuale 2012 dell'American Academy of Orthopaedic Surgeons (AAOS) e ha rilevato che la sospensione dei bifosfonati, utilizzati nella gestione terapeutica della frattura del femore puo' significativamente ridurre il rischio di una successiva frattura atipica.

Lo studio è stato condotto su pazienti con frattura al femore di eta' superiore ai 45 anni  e consideranto i dati raccolti in due anni dal 2007 al 2009. I ricercatori ritengono che i bisfosfonati agiscano con un meccanismo d’azione che interferisce con il rimodellamento che sostituisce il tessuto osseo vecchio con uno nuovo e sano. L'incidenza di una successiva frattura del femore era al 53,9 per cento nei pazienti che avevano continuato ad assumere bisfosfonati per tre o piu' anni dalla prima frattura, rispetto al 19,3 per cento dei pazienti che avevano interrotto la terapia.

Bibliografia: Libro abstract: Meeting annuale 2012 dell'American Academy of Orthopaedic Surgeons (AAOS)

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato