Tossina botulinica di tipo A, dimostrata efficacia nella gestione terapeutica della distonia oro mandibolare

Odontoiatria | | 12/03/2012 13:22

La Triological Society ha recentemente tenuto un congresso durante il quale è stato presentato un interessante lavoro che mostra  che l’iniezione della tossina botulinica di tipo A  nei muscoli facciali porta a un miglioramento dei sintomi della distonia oro mandibolare. Patologia dovuto a contrazione prolungata del muscolo, causata da una disfunzione delle trasmissioni nervose. I ricercatori hanno condotto lo studio su 59 pazienti con distonia oromandibolare e li hanno confrontati con 20 pazienti trattati negli anni ’80.

Dieci pazienti dopo la prima iniezione della tossina botulinica hanno ottenuto un rapido sollievo dai sintomi della distonia in altri 10 casi è stato necessario effettuare altre due sedute di terapia e in 39 pazienti  più di due sedute
Il dosaggio per la tossina botulinica era di 2,4-5,0. Nel caso in cui è stato necessario una seconda dose è stato mantenuto lo stesso dosaggio oppure è stato aumentato a 5-10 U.

Fonte: Meeting Triological Society
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato