Associazione tra glaucoma ad angolo aperto e cadute nei soggetti anziani: uno studio osservazionale

Medical Information Dottnet | 12/03/2012 15:00

Le cadute nei soggetti anziani sono tra le preoccupazioni più gravi della sanità pubblica. L’ informazione veicolata attraverso il senso della vista è importante per il mantenimento dell'equilibrio posturale e del movimento. Nello studio recentemente apparso sulla rivista Clinical Ophthalmology sono state studiate la prevalenza delle cadute tra i pazienti con glaucoma primario ad angolo aperto (POAG) con un’età superiore ai 45 anni, rispetto a soggetti sani di età comparabile.
 

I pazienti sono stati sottoposti a screening per l'ammissibilità all’ esame oftalmologico. Un totale di 117 soggetti di controllo (77 uomini, 40 donne, età 60,2 ± 7,5 anni) sani e 101 pazienti con POAG (58 uomini, 43 donne, età 62,3 ± 8,7 anni) sono stati arruolati consecutivamente.
La prevalenza di caduta è stata dello 0,9% (1/117) nel gruppo controllo e il 6,9% (7/101) nel gruppo POAG concludendo che la patologia rappresenta è un fattore di rischio significativo per cadute nocive.

Bibliografia: Tanabe S. The association between primary open-angle glaucoma and fall: an observational study Clin Ophthalmol.2012;6:327-31. Epub 2012 Mar 2.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato