Interrogazione a Balduzzi sulla nomina di Garattini nel Cda dell’Aifa

Sanità pubblica | Redazione DottNet | 17/03/2012 16:40

Il presidente della Commissione Industria Cesare Cursi ed i senatori del Pdl, componenti della Commissione Sanità Domenico Gramazio, Luigi D'Ambrosio Lettieri, Raffaele Calabrò e Michele Saccomanno hanno rivolto un'interrogazione al ministro della Salute Balduzzi in riferimento alla nomina del professor Silvio Garattini come consigliere d'amministrazione dell'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa). In particolare i parlamentari del Pdl, si legge in una nota, "evidenziano come Garattini sia direttore dell'Istituto di ricerche farmacologiche 'Mario Negri', presidente del Consiglio di amministrazione del Consorzio 'Mario Negri Sud', direttore e vicepresidente del 'Mario Negri Institute Foundation'.

 E proprio gli istituti 'Mario Negri' e 'Mario negri Sud' sono oggetto dell'attenzione. Infatti nell'interrogazione si chiede "se hanno ricevuto dall'Aifa un finanziamento di oltre 15 milioni di euro dal 2006 e che non risulti ancora completato alcuno studio finanziato" e "se è vero che la maggioranza dei finanziamenti provenienti dall'Aifa sono stati ottenuti dagli istituti "Mario Negri" e "Mario Negri Sud" quando il professore Silvio Garattini era Presidente della Commissione Ricerca e Sviluppo dell'Aifa stessa". Da qui la richiesta al ministro Balduzzi di sapere "se l'attuale carica assunta da Silvio Garattini di Consigliere di amministrazione dell'Aifa, che comporta la deliberazione delle Autorizzazioni all'Immissione in Commercio dei farmaci e la valutazione dei progetti di ricerca, sia compatibile con lo status di chi deve, altresì, giudicare la prosecuzione dei finanziamenti dei progetti di cui si avvale il proprio istituto e le autorizzazioni all'immissione in commercio di possibili propri sponsor. Si valuti, quindi, se tutto ciò non configuri una situazione di conflitto di interessi in capo al professor Silvio Garattini".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato