Scoperto un nuovo farmaco per il trattamento del melanoma metastatico

Dermatologia | Medical Information Dottnet | 26/03/2012 10:22

Uno studio appena pubblicato sul quale hanno lavorato un numero di ricercatori coordinati dal Prof. Sosman ha scoperto un nuovo trattamento per il cancro della pelle avanzato. Un totale di 132 pazienti negli Stati Uniti e in Australia trattati con il farmaco vemurafenib hanno allungato la durata della propria vita di circa 16 mesi. Vemurafenib è un inibitore della BRAF chinasi approvato per il trattamento del melanoma inoperabile o metastatico, un tipo di cancro della pelle aggressivo e pericoloso che costituisce il 10 per cento dei tumori cutanei responsabili della maggior parte dei decessi.

Lo studio multicentrico è stato condotto in pazienti precedentemente trattati con vemurafenib e affetti da melanoma metastatico. L'end point primario era rappresentato dalla percentuale di risposta complessiva accertata da parte del comitato di revisione, la sopravvivenza globale era un endpoint secondario. Il farmaco offre la possibilità di modificare e intervenire terapeuticamente su questa patologia  consentendo di vivere piu' a lungo.

Bibliografia: Sosman JA. Survival in BRAF V600-mutant advanced melanoma treated with vemurafenib. N Engl J Med.2012 Feb 23;366(8):707-14.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato