Presto le nuove linee guida per l’educazione medica del futuro

Professione | Redazione DottNet | 16/04/2012 17:45

Sara' sottoscritta a Padova una Dichiarazione che conterra' le linee guida per la pianificazione nell'ambito dell'educazione in medicina nei prossimi due-tre decenni, alla luce del nuovo ruolo che il medico sara' chiamato a svolgere nei futuri contesti sociali, politici e sanitari. La Dichiarazione sara' sottoposta alle Istituzioni nazionali ed europee e contemplera' anche i nuovi compiti che le Scuole di Medicina dovranno assumere nell'ambito della formazione medica. A parlarne saranno esponenti di spicco del panorama accademico, sanitario e politico mondiale nel convegno dal titolo ''Il ruolo futuro della Scuola di Medicina. Come saranno le Scuole di Medicina nel 2050?''.

Organizzato dall'Association of Medical Schools in Europe (AMSE), in collaborazione con l'Universita' degli Studi di Padova e Medicina e Chirurgia, avra' luogo a Padova dal 7 al 9 giugno 2012. Se nel 1950 le Scuole di Medicina al mondo erano poco piu' di 500, nel 2010 ne contiamo oltre 2000 - spiega David Gordon, Presidente dell'Association of Medical Schools in Europe e responsabile scientifico dell'evento con Giorgio Palu', Direttore del Dipartimento di Medicina Molecolare dell'Universita' di Padova, e Maurizio Scarpa, docente di Pediatria generale e specialistica nella stessa Universita' -. Alcuni Paesi hanno troppo poche Scuole per formare i medici di cui necessitano, altri piu' ricchi ne hanno invece piu' di quante ne avrebbero bisogno. A questo punto e' opportuno fermarci a riflettere su quali saranno i compiti del medico in futuro. Il nuovo medico dovra' tener conto innanzitutto della globalizzazione dei pazienti - spiega il prof. Maurizio Scarpa anticipando alcune delle linee della Dichiarazione - e avere una conoscenza molto ampia delle nuove tecnologie per la diagnostica, garantendo cosi' una migliore diagnosi e una migliore terapia, tenendo pero' conto dei cambiamenti economici ed etici a livello globale. Un medico che dovra' essere in grado di ottimizzare le prestazioni razionalizzando le risorse e adeguarsi alle diversita' culturali che il paziente globale presentera'.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato