Milillo (Fimmg): indicare sempre in ricetta la non sostituibilità del farmaco. Sul caso Enpam il sindacalista conferma che le pensioni sono al sicuro: Parodi non ha rubato nulla

Sindacato | Redazione DottNet | 18/04/2012 19:25

La Federazione Italiana dei Medici di Medicina Generale (Fimmg) ''ha invitato i medici di famiglia a indicare sulla ricetta la dicitura 'non sostituibile', sia che si tratti di un farmaco con brand sia che si tratti di un equivalente generico. A meno che non si sia professionalmente certi che il farmaco possa essere sostituito''. A riferirlo e' Giacomo Milillo, segretario generale della Fimmg, nella conferenza in cui la Fimmg ha fatto il punto sulla questione dei farmaci generici e della non sostituibilità (clicca qui per scaricare il documento della Fimmg sui generici)

 ''Equivalente non significa identico - ha precisato Milillo - la risposta di un paziente può essere diversa passando dal farmaco originale al generico o da un generico all'altro.  Sottolineare questo aspetto non vuol dire mettere in discussione la validità dei generici, ma evidenziare la delicatezza della sostituibilità automatica, non solo tra farmaco 'originator' e generico, ma anche tra due diversi generici''. Secondo il segretario della Fimmg, ''molto spesso questi medicinali, pur essendo presenti nelle stesse Liste di trasparenza, presentano nei rispettivi foglietti illustrativi alcune differenze sulle indicazioni e precauzioni d'uso. E Il continuo cambio del prodotto in corso di terapia per le malattie croniche produce evidenti disagi per il cittadino e necessita di aggiustamenti posologici da parte del medico''. E alla fine a risentirne maggiormente, conclude il presidente Fimmg, ''sono soprattutto gli anziani che confondono le confezioni e si sbagliano ad assumere i medicinali''.  "Sono stupefatto dalla posizione dei medici di famiglia. Dopo 12 anni di presenza dei farmaci generici in Italia, e ben 35 in Europa e nel Mondo, questo mi sembra decisamente un passo indietro, anzi, un ritorno alla preistoria". Cosi' Giorgio Foresti, presidente di Assogenerici, commenta la posizione della Federazione dei medici di medicina generale: "Se questa e' la posizione dei medici di famiglia - continua Foresti - troveremo il modo per convivere con questa situazione, ma certo l'inizio non si puo' certo definire incoraggiante".

Caso Enpam

"Le pensioni dei medici sono assolutamente al sicuro, perché abbiamo cambiato tutto il sistema di governance". Lo ha affermato Giacomo Milillo, Segretario generale della Fimmg, la Federazione dei medici di medicina generale commentando lo scandalo ce ha coinvolto l'Enpam, e per il quale e' stato indagato il presidente Eolo Parodi. "Non fa mai piacere ricevere avvisi di garanzia - aggiunge Milillo - ma sono convinto che il presidente Parodi non abbia truffato e rubato nulla. Certo, la magistratura farà il suo corso, ma noi crediamo che si chiarirà tutto".

Querelate le Iene

''Abbiamo dato mandato all'avvocato di presentare querela contro il programma televisivo 'Le Iene' in relazione al servizio 'Ricettopoli', andato in onda il 22 marzo scorso'', precisa Milillo. ''Prima di fare querela abbiamo chiesto diritto di replica, ma non abbiamo avuto risposte'', ha aggiunto Milillo, precisando che ''si stanno predisponendo le azioni necessarie''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato