Cosmetici e consulenze, la farmacia diventa il riferimento sul territorio

Farmacia | Redazione DottNet | 23/04/2012 15:28

I dati diffusi dall’Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche, risalenti al Cosmoprof (marzo 2012) stimavano una crescita del settore di +1,8%. Alès Groupe, che distribuisce i marchi Lierac e Phyto, si avvale della collaborazione di un pool di dermatologi, nutrizionisti e farmacisti del Centro Diagnosi Dermocosmetica per eseguire analisi personalizzate di viso, corpo e capelli e compilare, di conseguenza, una schede polispecialistica che riguarda la salute e lo stile di vita dei clienti. Galénic e René Furterer, il brand selettivo francese di prodotti per capelli da poco disponibile nelle farmacie italiane, utilizzano, rispettivamente, un dermoanalizzatore e un capilloscopio per consigliare le specialità più adatte alle esigenze di ciascuno.

La Roche-Posay, invece, è da quattro anni che, con il supporto tecnico di Adoi (Associazione Dermatologici Ospedalieri Italiani) ha organizzato Myskincheck, una campagna sulla prevenzione del melanoma che parte proprio dalla farmacia e distribuisce il materiale relativo informativo, per continuare poi con un tour nelle maggiori città italiane dove si può eseguire uno screening gratuito dermatologico. Una corretta protezione solare è l'obiettivo di Benvenuto Sole, un progetto dei Laboratoires Dermatologiques Avène che ha scelto parchi educativi e acquatici per installare dei corner e dei laboratori creativi in cui i bambini possono imparare in modo divertente a esporsi al sole in modo corretto sotto la guida di giovani dermatologi. Anche il trucco viene consigliato 'su misura' in farmacia da un'esperta dermocosmetica (sempre per La Roche-Posay) che suggerisce i colori più indicati alla propria pelle. La farmacia è da sempre molto sensibile all'anticaduta dei capelli: ben il 60% dei prodotti relativi al problema si vendono in questo canale, che prevede anche l'utilizzo di ScalpConsult (di Vichy), uno strumento diagnostico capace di eseguire un'analisi accurata del cuoio capelluto. La versione cutanea è SkinConsult, uno schermo quattro pollici a cristalli liquidi e monitoraggio touch screen, in grado di effettuare quattro tipi di valutazioni: idratazione, invecchiamento cutaneo, fototipo e sebo. Ma la profumeria non è da meno: Clinique, che deve la sua autorevolezza a un'esperienza clinica e dermatologica, parte da un'analisi cutanea, che viene eseguita da un consulente specializzato, per individuare il tipo di pelle secondo il Sistema di Cura in tre fasi (pulizia, esfoliazione e idratazione) studiato per offrire un trattamento personalizzato a ogni cliente.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato