Artrite reumatoide: le statine espongono ad un rischio cardiovascolare

Ortopedia | Medical Information Dottnet | 27/04/2012 12:03

I soggetti affetti da artrite reumatoide che vanno incontro ad una interruzione della terapia con statine sono maggiormente esposti al rischio di morte per malattie cardiovascolari. L’articolo è stato pubblicato sulla rivista 'Arthritis Care & Research'.

L’artrite reumatoide secondo le ultime fonti  colpisce fino all'uno per cento della popolazione, la terapia farmacologica a base di Atorvastatina e Rosuvastatina comunemente impiegata per ridurre i livelli di colesterolo e prevenire le patologie cardiache rientra tra i più comuni trattamenti a cui sono sottoposti questi pazienti. Nel lavoro viene riferito che il 38 per cento dei pazienti affetti da artrtite che sopprimono la terapia con statine nel 67 per cento dei casi vanno incontro ad un aumentato rischio di infarto. I risultati aprono un allarme sull’argomento e inducono ad una maggiore attenzione alle prescrizioni.

Bibliografia: De Vera MA. Impact of statin discontinuation on mortality in patients with rheumatoid arthritis - A population-based study. Arthritis Care Res (Hoboken).2012 Mar 29. doi: 10.1002/acr.21643. [Epub ahead of print]

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato