Balduzzi: no ai bambini dai sette ai quattordici anni ai medici di base. Che cosa ne pensate?

Redazione DottNet | 03/05/2012 23:35

medicina-generale pediatria sanità-pubblica balduzzi

La proposta regionale avanzata nei mesi scorsi di far passare l'assistenza dei bambini dai sette ai quattordici anni in carico ai medici di medicina generale, ''in realtà, non è mai stata tale, perché non è mai stata validata né dagli assessori regionali, né dai presidenti regionali e tanto meno dal ministero della Salute''. Lo ha precisato il ministro della Salute, Renato Balduzzi, rispondendo ieri al question time alla Camera. Balduzzi ha comunque sottolineato come ''non sia questo il fulcro del problema, che invece è riuscire a potenziare e migliorare l'assistenza pediatrica''.

Anche per la pediatria di libera scelta, ha sottolineato il ministro, ''il punto di arrivo deve essere: sette giorni su sette, la maggiore copertura oraria e, quindi, riuscire a realizzare una rete di assistenza pediatrica territoriale efficiente, ben raccordata con l'assistenza ospedaliera, la quale anch'essa ha bisogno di migliori raccordi all'interno tra la pediatria generale e le specialità''. Dunque, ha concluso, ''c'è un ragionamento da fare relativamente al quale ho già attivato un tavolo tecnico presso il ministero da alcuni mesi e stiamo percorrendo il cammino del Patto per la salute insieme con le regioni''.