Balduzzi, in arrivo una norma sul problema della medicina difensiva

Redazione DottNet | 10/05/2012 23:29

''Spero che si arrivi a breve ad una norma sul problema della medicina difensiva''. E' l'auspicio espresso dal ministro della Salute, Renato Balduzzi, intervenuto al seminario 'Sobrieta' ed eccellenza in campo sanitario', promosso dalla facolta' di medicina dell'Universita' Cattolica di Roma. ''Da tempo - ha spiegato Balduzzi - stiamo studiando per aiutare il sistema e i professionisti ad avere un equilibrio virtuoso tra le giuste necessita' di ristoro di chi e' stato danneggiato e la serenita' che deve essere garantita all'operatore sanitario, il quale deve poter agire in scienza e coscienza e non sotto l'incubo di una penalizzazione; cio' puo' portare infatti a comportamenti inappropriati, come ad esempio la prescrizione di esami non necessari''.

 Balduzzi ha quindi sottolineato come ''da tempo nelle commissioni parlamentari si sta studiando una norma sulla responsabilita' professionale dei medici: se le commissioni riusciranno ad arrivare ad un testo - ha detto il ministro - il governo dara' la sua adesione''.  In caso contrario, ha quindi annunciato, ''puo' esserci la possibilita' che sia il governo stesso a fare una proposta in tal senso''.