Sisma, farmacisti in prima fila per la ripresa del servizio

Redazione DottNet | 21/05/2012 16:40

Si e' messa in moto sin dalle prime ore di domenica l'organizzazione dei Farmacisti volontari per la protezione civile per assistere le province piu' colpite dal terremoto di domenica. Lo rende noto la Federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi), che esprime la massima solidarieta' alla popolazione e annuncia interventi per cercare di ripristinare il servizio farmaceutico in tutte le zone colpite dal sisma.La Fofi precisa che il presidente Mandelli si e' messo in contatto con i presidenti degli Ordini di Modena e Ferrara, le provincie piu' colpite dal sisma, per accertarsi della situazione del servizio farmaceutico.

 Nel caso di Modena, come riporta il presidente Vincenzo Misley, un'immediata ricognizione della situazione ha rivelato come diverse farmacie siano state giudicate inagibili dai tecnici della protezione civile. Molti, pero' - rileva - sono stati gli episodi di dedizione con un caso esemplare, quello della farmacia di Cividale di Mirandola, che al momento della scossa principale era in servizio notturno: malgrado il sisma abbia provocato la caduta degli scaffali, la titolare e una sua dipendente hanno lavorato tutta la notte per far si' che alle 9 il servizio potesse gia' riprendere.Situazione meno grave nella provincia di Ferrara. Anche qui il presidente dell'Ordine Livio Luciani ha disposto una ricognizione della situazione, dalla quale e' risultato che una sola farmacia non e' ora in condizione di erogare il servizio.''In ogni caso, i Farmacisti volontari di Cuneo, che dispongono del camper farmacia e di una struttura gonfiabile, sono allertati e pronti a entrare in azione dove necessario d'intesa con la struttura della provincia di Reggio Emilia, sulla base delle indicazioni della Protezione civile'', aggiunge Mandelli.''Come sempre, l'azione dei nostri volontari - conclude - e' infatti tesa a portare un aiuto immediato alla popolazione ma anche a favorire il ripristino piu' rapido possibile del servizio farmaceutico attraverso la rete delle farmacie locali.Restiamo dunque in costante contatto con i colleghi sul posto pronti a rispondere alle esigenze che possono sorgere in queste ore''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato