In libreria “Introduzione al mercato farmaceutico” di Carlo Ranaudo: un’utile guida al marketing di settore con approfondimenti sugli indici di prestazioni e attività

Professione | Salvatore Ruggiero | 28/05/2012 12:12

Prima di avventurarvi nella lettura di questa mia recensione, mi sembra corretto informarvi che potrebbe esserci un conflitto d’interessi. Il motivo? Eccolo: conosco personalmente l'autore, Carlo Ranaudo, perché, oltre ad averne una grande stima professionale, mi ha coinvolto nel  corso di laurea di informazione scientifica del farmaco che ha, come docente,  presso la Facoltà di farmacia della Federico II di Napoli. Ed è appunto per l’occasione che mi ha consegnato una copia dell'opera: "Introduzione al mercato farmaceutico, analisi e indicatori" (Maya Idee Edizioni, Verona, 222 pagine, euro 18,50), un libro che colma un vuoto che finora esisteva nella letteratura corrente di settore.

Il testo, pensato dall’autore come guida per gli studenti, nei dieci capitoli di cui si compone riassume tutto ciò che c’è da sapere nel campo del mercato del farmaco. Un comparto, per chi ci lavora ma anche per coloro che lo seguono per documentarsi o per semplice interesse, senza dubbio appassionante con quell’insieme di regole che lo trasformano, piuttosto che ingessarlo, in uno spazio dinamico dove il ruolo principale spetta alle competenze.  Per questo motivo, come dicevo, il testo di Ranaudo dà finalmente una risposta a tanti interrogativi: dallo studio fino al desk reference, ogni argomento è ampiamente trattato con grande attenzione ai particolari, alle norme e all’intero mercato farmaceutico. Di notevole interesse, tengo a sottolinearlo, è la sezione nella quale Carlo Ranaudo ci guida tra gli indicatori di prestazione e di attività. Noi sappiamo che non c’è progetto di marketing o di vendite che non abbia  una corretta metrica di misura. Tuttavia non abbiamo la certezza  di essere edotti a sufficienza su questi indici e su come  usarli correttamente, per cui, coloro che, per esempio, come direttori vendite o capo area li utilizzano frequentemente, troveranno nell’accurato lavoro di Ranaudo una risposta chiara su come destreggiarsi tra cifre e analisi, tutte approfondite con particolare meticolosità ma con altrettanta chiarezza. Insomma, un’importante guida che rappresenta senz’altro un punto di riferimento anche per quanti non sono  avvezzi alla materia, che così potranno  avere un unico e prezioso strumento di studio e di consultazione. Un testo, per concludere, di fondamentale rilievo nel panorama del mercato farmaceutico, ben scritto e con una mole d’informazioni in grado di soddisfare non solo gli studenti, iniziali destinatari del volume, ma anche  quanti lavorano nel marketing del farmaco che, dal punto di vista editoriale risultava, fino alla pubblicazione di “introduzione al mercato farmaceutico”, ancora poco esplorato.

Clicchi qui per commentare

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato