Dolore cronico, sette pazienti su dieci non sanno a chi chiedere assistenza

Redazione DottNet | 13/06/2012 18:22

Chi soffre di dolore cronico sette volte su dieci non sa a chi chiedere assistenza, e finisce per ricevere terapie inadeguate. Inoltre, solo la meta' dei casi si rivolge a un medico, piu' spesso a quello di famiglia (57,9%), raramente al terapista del dolore (5,8%). Proprio per rispondere a queste problematiche, e a due anni dalla legge 38/2010 sul dolore e le cure palliative, arriva un libro che vuole offrire ai pazienti ''uno strumento di informazione utile e chiaro sul dolore, sulla sua misurazione, sulle modalita' e sui criteri di accesso alle prestazioni e ai programmi di assistenza''.

Il volume si intitola 'Dolore & qualita' di vita' ed e' a cura di Marta Gentili, presidente dell'associazione Vivere senza dolore Onlus, con il contributo di Teva. ''Il problema del dolore connesso alla malattia - hanno spiegato gli esperti, durante la presentazione del volume oggi a Milano - stenta ancora a essere adeguatamente conosciuto, per la sopravvivenza di stereotipi culturali e di un approccio distorto al tema della sofferenza, che ancora impediscono che la terapia del dolore diventi parte integrante del percorso terapeutico. Ogni individuo 'portatore di dolore' dovrebbe sapere che una terapia adeguata puo' alleviare o eliminare la sofferenza e che quello del superamento del dolore e' un preciso diritto come paziente''. Il libro, nell'intenzione dell'autrice, ''spiega con un linguaggio chiaro il viaggio nel mondo del trattamento del dolore. Partendo dalla legge 38/2010, chiarisce gli step della misurazione del dolore, testato secondo parametri ufficiali validati da studi clinici internazionali, si sofferma sui farmaci e sull'approccio terapeutico, sul ruolo del medico e del farmacista, fino al dolore pediatrico''. Tra le novita' inserite nel volume ci sono ''il diario del paziente, un vero e proprio registro dove il malato puo' annotare l'andamento, la tipologia e l'intensita' della sintomatologia dolorosa, in modo da fornire al medico informazioni utili per impostare in tempi piu' rapidi la terapia adeguata e controllarne la reale efficacia; e un capitolo con l'elenco dei 386 centri di terapia del dolore presenti in tutta Italia, divisi per regione, con i riferimenti degli ambulatori''. La sofferenza fisica colpisce un quarto degli italiani. Nel 94% dai casi e' dovuta a mal di schiena, cefalee, dolore cervicale, diabete, in oltre il 45% all'artrosi e nel 6% a patologie oncologiche. Tra chi soffre di dolore cronico, meno della meta' segue uno specifico trattamento, che si rivela inefficace nell'83% dei casi.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato