Lombardia, le farmacie fanno risparmiare circa trenta milioni per l’assistenza ai diabetici

Farmacia | Redazione DottNet | 18/06/2012 11:52

Per l'assistenza ai diabetici, le farmacie lombarde hanno fatto risparmiare nel 2011 alla Regione Lombardia 27 milioni e mezzo di euro, quelle di Milano 5 milioni e mezzo di euro e quelle della Provincia di Milano 4 milioni e 300 mila euro. Lo rende noto l'Associazione Chimica Farmaceutica Lombarda fra i Titolari di Farmacia, precisando che ''questo risparmio e' dovuto in parte agli sconti effettuati dalle farmacie alla Regione e, in misura maggiore, alla differenza sui prodotti non erogati, rimasti a disposizione della Regione''.

 Le ASL infatti - spiega una nota - incaricano le farmacie di gestire i presidi medico chirurgici per diabetici che distribuiscono dispositivi per i malati (dalla siringa alla striscia reattiva). Le 2662 farmacie lombarde, le 497 farmacie milanesi e le 335 della Provincia, tramite l'avanzato sistema informatico Webcare seguono 342 mila diabetici lombardi, riuscendo a garantire notevoli risparmi alla Regione e alla collettivita'. ''Il sistema informatizzato consente di gestire al meglio le quantità di prodotti - spiega Annarosa Racca, presidente di Federfarma - perche' al paziente viene consegnata la quantita' di prodotto effettivamente necessaria, evitando surplus e sprechi. Poi il sistema permette un controllo della spesa globale ed una diminuzione del lavoro interno delle Asl. E' - aggiunge Racca - una regola di sistema: piu' controllo, piu' risparmio. Il sistema delle farmacie e' in grado di assicurare tutto questo, anche perche' e' stato uno dei primi ad abbracciare l'informatizzazione, tanto che il programma Webcare e' partito nell'anno 2000''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato