Merqurio inaugura la nuova sede di Napoli: 1000 mq e 120 occupati

Redazione DottNet | 29/10/2008 16:12

aziende farmaci fimmg medicina

Al 76,9% dei medici di famiglia non piace l’informazione ricevuta dalle aziende farmaceutiche, il 36,2% di loro chiede più strumenti on line per essere aggiornati su nuovi farmaci e nuove tecnologie.

 I dati, emersi all’ultimo convegno Fimmg di Villasimius, confermano l’indagine condotta da Manhattan Research negli USA: su 45 mila medici che dichiarano di incontrare ormai quasi esclusivamente on line i rappresentanti delle aziende farmaceutiche, la maggior parte è molto soddisfatta di questa nuova modalità di comunicazione. In media - rivela il sondaggio - i medici che scelgono questo sistema ricevono sul web sette informatori scientifici del farmaco al mese. E in futuro il fenomeno pare essere destinato ad allargarsi: altri 300 mila medici hanno assicurato di essere molto interessati a trasformare il rapporto con l'informatore da faccia a faccia a virtuale. Un concetto, tra l’altro, ribadito anche da Giacomo Milillo, segretario nazionale FIMMG nel corso del convegno nazionale di Villasimius, per il quale l’attività informativa da parte delle aziende farmaceutiche, una delle principali fonti in materia per i medici di medicina generale, deve evolvere verso strumenti più flessibili, on line, concentrando gli incontri in momenti allargati. Anche in Italia si sta, dunque, diffondendo questa nuova modalità di comunicazione: Merqurio, che opera da cinque anni in questo settore, è leader nel nostro Paese del detailing: “Oltre il 70% dei medici accetta attivamente il progetto di detailing, l’informatore remoto pronto a fornire tutte le spiegazioni e gli aggiornamenti nel mondo del farmaco rigorosamente on line -, spiega Salvatore Ruggiero, amministratore delegato del Gruppo che ha sedi a Napoli, Roma, Milano e Varese -. Il detailing si è dimostrato particolarmente efficace nei casi in cui occorre far circolare rapidamente informazioni importanti, come nuove formulazioni e modifiche di note, potendo contare su oltre 1.000 contatti al giorno”. La Merqurio Editore ha, inoltre, da poco varato un ambizioso progetto, il portale Dottnet dove, dopo essersi registrati, è possibile ottenere notizie in tempo reale sul mondo della medicina, delle aziende, dei farmaci. Un social network aperto a tutti gli operatori del settore. L’azienda ha, inoltre, inaugurato il 23 ottobre scorso la nuova sede di Napoli, circa 1000 metri quadrati in un edificio storico di Corso Umberto, con un investimento di 2 milioni dove trovano lavoro 120 persone – la stragrande maggioranza laureati in farmacia - impegnate nel detailing.