Fertilità e regolarità mestruale dopo approccio chirurgico e trattamento oncologico

Ginecologia | Medical Information Dottnet | 18/06/2012 17:37

E’ stato recentemente intrapreso uno studio per valutare gli esiti riproduttivi e oncologici di pazienti con diagnosi di malignità delle cellule germinali delle ovaie. Sono stati analizzatiretrospettivamente 33 pazienti presso il dipartimento di Ginecologia e Ostetricia in Malesia.

L'età media alla prima visita era 19,8 anni (range, 9 -34 anni). Dopo il trattamento oncologico, il 71,4% hanno ripreso i loro cicli mestruali entro 6 mesi. Durante il follow up, 5 pazienti hanno iniziato una gravidanza ma si sono osservati 3 aborti spontanei (3 pazienti ha avuto due gravidanze). Il tasso di sopravvivenza globale è stata 87,9%, con follow-up mediano di 45.2 mesi. Il 30,3% dei pazienti ha avuto una recidiva della malattia mentre il 6,0% ha avuto progressione della malattia nonostante la chemioterapia adiuvante.
La chirurgia e la chemioterapia sembrano preservare la fertilità mantenere la regolarità del ciclo mestruale con una buona sopravvivenza globale. Pazienti con diagnosi istologica di tumore del sacco vitellino hanno avuto scarsi risultati e necessità di una terapia più aggressiva.

Anita AN, Rushdan MN.Reproduttive funtion after treatment of ovarian germ cell malignancy.Med J Malaysia. 2012 Feb;67(1):71-6.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato