Scaccabarozzi, nessuna indicazione da parte del Governo su una proroga della manovra di luglio 2011

Redazione DottNet | 24/06/2012 10:48

farmindustria aziende- ssn farmaci

''Al momento non ci sono indicazioni'' da parte del Governo su un'eventuale proroga a ottobre dell'applicazione della manovra di luglio 2011, il cui termine scade il 30 giugno. Lo afferma il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, che ha più volte chiesto una rimodulazione del tetto della spesa ospedaliera o una proroga ad ottobre. ''Non ci sono indicazioni, pensavamo che nel decreto sviluppo ci potesse entrare magari una proroga, come avevamo richiesto - aggiunge Scaccabarozzi - vediamo se entro fine giugno riusciremo ad avere qualche informazione''.

''Non voglio entrare nelle quote di mercato all'interno di un settore, perché' non si va da nessuna parte", aggiunge ancora  Massimo Scaccabarozzi:  "Credo che si debba guardare alla quota di mercato che ha il farmaco nella sanità, che è irrisoria rispetto a quella di altri Paesi - ha aggiunto il presidente di Farmindustria - e noi dovremmo sfruttare eventi come questo per dire che ci auguriamo che lo stesso rigore che è stato applicato al farmaco negli ultimi dieci anni sia applicato anche al di fuori del nostro settore''.