Fattori predittivi di tromboembolismo venoso nella chirurgia bariatrica

Gastroenterologia | Medical Information Dottnet | 27/06/2012 11:44

Il tromboembolismo venoso (TEV) è una causa importante di morbilità e mortalità nella chirurgia bariatrica. Lo scopo dello studio recentemente pubblicato era di valutare l'effetto dellecaratteristiche del paziente, le comorbidità e le tecniche chirurgiche. Utilizzando il database del campione nazionale ospedaliero(NIS) dal 2006 al 2008, sono stati esaminati i dati clinici di pazienti con obesità patologica sottoposti a chirurgia bariatrica.

L'analisi di regressione multipla è stata effettuata per identificare i fattori predittivi di tromboembolismo venoso. Il tasso globale di TEV in ospedale era0:17 per cento, con il più alto tasso di TEV osservata durante bypass gastrico(0,45%). L’abuso di alcol [odds ratio (OR): 8, insufficienza renale (OR: 2.3), insufficienza cardiaca congestizia (OR: 2.0), il sesso maschile (OR:1.5), e il trattamento cronico (malattiaOR: 1.4) erano associati ad un più alto tasso di TEV. Questo studio ha identificato diversi fattori di rischio significativi per lo sviluppo di tromboembolismo venoso in chirurgia bariatrica. Per ridurre al minimo il rischio di TEV, i chirurghi possono considerarequesti fattori nella scelta della profilassi appropriata e delle opzioni chirurgiche migliori.

Bibliografia: Masoomi H.Factors predictive of venous thromboembolism in bariatric surgery. Am Surg.2011 Oct;77(10):1403-6.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato