Apprendistato, siglata l’intesa

Redazione DottNet | 25/06/2012 17:51

Tre anni di durata per tutte le figure professionali, dal farmacista collaboratore fino al magazziniere. Recesso con preavviso di almeno 45 giorni, in mancanza del quale scatta automaticamente il passaggio al tempo indeterminato. Part-time non inferiore alle 20 ore settimanali. Sono alcuni passaggi dell'intesa raggiunta da Federfarma e sindacati confederali sulla disciplina dell'apprendistato. Si trattava di una costola della trattativa per il Contratto nazionale dei dipendenti di farmacia privata, rinnovato nel novembre scorso: le parti si erano lasciate con l'impegno di arrivare a un accordo entro il 25 aprile, come voleva il d.lgs 167/2011, poi una serie di rinvii ha fatto slittare l'intesa fino a giovedi' scorso.

 'Siamo soddisfatti'' e' il commento di Carlo Ghiani, referente di Federfarma per i rinnovi contrattuali ''speriamo ora che le farmacie l'applichino velocemente. E' un momento difficile e questo accordo dovrebbe rappresentare un'opportunita' per i livelli occupazionali''. Soddisfazione anche dai sindacati: ''Siamo arrivati a una sintesi positiva'' spiega Cristian Sesena, rappresentante per il comparto di Filcams-Cgil ''che assicura ai lavoratori adeguati livelli di tutela e crea occupazione. Siamo riusciti a ripristinare il quadro che sull'apprendistato garantiva il contratto precedente con alcune novita' importanti, come la somma dei periodi di apprendistato svolti con datori di lavoro differenti, e a confermare l'assunzione al I livello per il collaboratore laureato. In sostanza un accordo vero''. L'intesa dovrebbe essere firmata formalmente dalle parti nei prossimi giorni.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato