Più comunicazione fra il pediatra e la famiglia: parte il progetto Sipps

Redazione DottNet | 16/07/2012 18:54

La comunicazione e' la prima forma di prevenzione: questo il messaggio che fa da sfondo al progetto di collaborazione avviato dalla Sipps (Societa' italiana di pediatri preventiva e sociale) e dalle scuole di specializzazione in pediatria, con l'obiettivo di migliorare la qualita' della comunicazione fra il pediatra, il bambino e la sua famiglia. L'iniziativa, si legge in una nota, vuole restituire al pediatra "il ruolo di figura centrale di riferimento nel percorso di crescita dall'infanzia all'adolescenza: un pediatra capace di esprimere le proprie abilità diagnostiche e terapeutiche, ma anche di mettersi in relazione col bambino e con i suoi genitori; che tenga conto non solo della guarigione della malattia, ma soprattutto dell'acquisizione e del mantenimento dello stato di buona salute psichica e fisica del piccolo, nonché della prevenzione di ogni sua possibile turbativa".

"Ciò che ci ha spinto a cercare la collaborazione delle scuole di specializzazione in pediatria - ha sottolineato il dottor Giuseppe Di Mauro, presidente della Sipps - è la convinzione di quanto sia necessario considerare la comunicazione una forma di prevenzione; quindi prevenzione non solo rispetto alla malattia, ma anche rispetto ai rischi, ai problemi e alle difficoltà che giungono al bambino dall'ambiente e dal contesto sociale in cui vive, sia esso la famiglia, la città o la scuola. Quando noi pediatri avevamo a disposizione strumenti di minor efficacia per combattere le malattie, l'aspetto relazionale e della comunicazione era molto più forte e con il paziente si veniva ad instaurare un legame strettissimo, che durava nel tempo. Oggi - ha concluso Di Mauro - si vive con insoddisfazione questo rapporto, poiché non sempre il medico ha potuto acquisire le necessarie competenze relazionali e "sociali" durante la formazione universitaria".  I primi due incontri formativi si svolgeranno il 18 luglio alla clinica Pediatrica ospedale San Matteo di Pavia, direttore della Scuola di Specializzazione Prof. Gianluigi Marseglia e il 19 luglio all'Università degli Studi del Piemonte Orientale di Novara, Direttore della Scuola di Specializzazione Prof. Gianni Bona. Nell'ambito del progetto, la Sipps proporrà alle Scuole di Specializzazione in Pediatria e al collegio dei direttori delle Scuole di Specializzazione un protocollo d'intesa da condividere e sottoscrivere che permetta l'instaurazione di un rapporto privilegiato tra i sottoscrittori. All'impegno della Sipps di sostenere le scuole di specializzazione in pediatria sul piano della formazione degli specializzandi e dell'organizzazione di Convegni, seminari e stage residenziali, corrisponderà un impegno, da parte delle scuole di specializzazione in pediatria, ad organizzare un evento formativo annuale in collaborazione con Sipps, all'interno della stessa Scuola

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato