Pazienti con cancro tiroideo e rischio di ostruzione del dotto naso-lacrimale, pubblicati risultati di un trial clinico

Medical Information Dottnet | 07/09/2012 12:26

Pochi studi in letteratura hanno valutato l'effetto della terapia radio iodio sul sistema di drenaggio lacrimale. Lo studio recentemente pubblicato ha valutato la sintomatica e asintomatica ostruzione del dotto naso-lacrimale (NLDO) come complicazione della terapia ad alte dosi. Sono stati selezionati
ottantuno casi in modo casuale da una popolazione di pazienti trattati con radioiodio e affetti da carcinoma differenziato della tiroide. I pazienti sono stati classificati in quattro sottogruppi sulla base della dose cumulativa di iodio-131 (I-131). Inoltre, 17 persone di pari età e sesso sono stati scelte come gruppo di controllo. Utilizzando una scheda clinica, i pazienti e i controlli sono stati valutati per NLDO parziale o completa e sintomatica o asintomatica. I dati sui diversi sottogruppi di pazienti sono stati confrontati con i dati del gruppo controllo.

Circa 29 occhi di 162 esposti (18%) e tre su 34 occhi di controllo (9%) hanno avuto NLDO. Tra i pazienti trattati con meno di 11,1 GBq di I-131 (sottogruppo A), sei su 78 occhi (7,7%) hanno NLDO parziale o completa. Questo è stato evidente in 23 dei 84 occhi (27,4%) tra i pazienti trattati con 11,1 GBq o più (sottogruppo B). La frequenza di NLDO aumenta significativamente quando la dose cumulativa di radioiodio supera i 11,1 GBq (2,9% nel gruppo controllo, 3,8% nel sottogruppo A, e il 23,8% nel sottogruppo B, P = 0,006).

Bibliografia: Fard-Esfahani A, Farzanefar S, Fallahi B, Beiki D, Saghari M, Emami-Ardekani A, Majdi M, Eftekhari M. Nasolacrimal duct obstruction as a complication of iodine-131 therapy in patients with thyroid cancer. Nucl Med Commun. 2012 Jul 19. [Epub ahead of print]

Clicca per tenerti aggiornato

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato