Metastasi uveali e nuove opzioni di trattamento

Medical Information Dottnet | 26/07/2012 10:41

La diagnosi di metastasi coroideale è di natura clinica e si basa principalmente su un'anamnesi positiva per tumore primitivo e sulle caratteristiche morfologiche della lesione.La sede più frequente delle metastasi uveali è la coroide (90%), i corpi ciliari sono interessati nel 20% e l'iride nel 10%.Si sviluppa con metastasi sistemiche, interessando una percentuale fino al 10%dei pazienti, con quasi la metà dei pazienti che sviluppano la malattia del sistema nervoso centrale.

Le sedi più comuni di metastasi oculare sono il cancro al seno nelle donne e cancro ai polmoni negli uomini. Nella maggior parte dei casi, queste lesioni tendono ad essere asintomatiche. Come per altre neoplasie maligne, la gestione può variare da paziente a paziente. Tumori di piccole dimensioni, che non compromettono la visione e che hanno risposto in precedenza a trattamento per via sistemica, possono essere strettamente osservati. Per lelesioni di maggiori dimensioni e per quelle sintomatiche, la radioterapia esterna offre un'ottima alternativa per salvare l'occhio e stabilizzare la visione. Bevacizumab (Avastin), un anticorpo monoclonale potente che è stato anche impiegato per il trattamento di malattie oculari vaso-proliferative, è stato utilizzato nel trattamento di metastasi coroidalee ha mostrato risultati promettenti.

Bibliografia: Sadaka A; Oncology Reports (Nov 2011). Uveal metastatic disease: Current and new treatment options (Review); Giuliari GP. Oncol Rep.

Clicca per tenerti aggiornato

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato