Condizioni genetiche responsabili degli eventi avversi agli oppiacei, lo dimostra uno studio su coppie di gemelli

Medical Information Dottnet | 31/07/2012 11:12

oppioidi

L'utilità clinica degli oppioidi è limitata dagli effetti avversi tra cui depressione respiratoria, sedazione, nausea, e prurito. Inoltre, l'abuso di oppioidi pone un grave problema prescrittivo. Ottenere una migliore comprensione dei meccanismi genetici e ambientali che contribuiscono alla suscettibilità di un individuo ad effetti avversi degli oppioidi è essenziale per identificare i pazienti a rischio.

E’ stato condotto uno studio su gemelli per ottenere una stima genetica e familiare sulla risposta. 121 coppie di gemelli sono stati reclutati per uno studio randomizzato, in doppio-cieco e placebo-controllato. Alfentanil μ-oppioide agonista e placebo sono stati somministrati in condizioni di laboratorio attentamente monitorati. Sono stati valutati: depressione respiratoria, nausea, prurito, sedazione, vertigini. Si è riscontrata ereditabilità per ciascuno di questi eventi rispettivamente del 30%, 59%, 29%,38%,32%. Lo studio dimostra che fattori genetici, ambientali, demografici cooperano per controllare le risposte agli oppiacei e contribuiscono in modo diverso alle risposte specifiche.

Bibliografia: Aversive and Reinforcing Opioid Effects: A Pharmacogenomic Twin Study; Angst MS, Lazzeroni LC, Phillips NG, Drover DR, Tingle M, Ray A, Swan GE, Clark JD; Anesthesiology 117 (1), 22-37 (Jul 2012