Citodiagnosi estemporanea per “Imprinting” in corso di mediastinoscopia

Medicina Interna | Beniamino Palmieri | 26/09/2012 10:01

La citodiagnosi per imprinting rappresenta un utile ed ampiamente collaudato ausilio diagnostico, complementare all’istopatologia, per la valutazione estemporanea  di malattie dell'apparato linfopoietico.

Secondo alcuni Autori l'utilità di tale metodica è di poco inferiore a quella istologica nei risultati diagnostici, mentre per altri sarebbe pari, o addirittura superiore. Lo studio di seguito presentato è stato rivolto ad approntare una diagnosi preoperatoria in corso di mediastinoscopie in pazienti affetti da linfoadenopatie mediastiniche a patogenesi reattiva o sistemica, allo scopo di testarne la validità in rapporto alla verifica istologicha. La correlazione citologica alla semeiotica strumentale mediastinoscopica, è sembrata particolarmente utile ai fini tassonomici, consentendo di inquadrare nosograficamente alcuni suggestivi quadri obiettivi di riscontro operatorio. Essa ha permesso, inoltre, una rapida documentazione patogenetica della malattia in esame, permettendo di fornire al medico informazioni preliminari, nelle more dell'approntamento di preparati istologici.

Per il download completo cliccare il seguente link: http://www.poliambulatoriosecondoparere.it/phocadownload/palmieri/letteratura_prof/citodiagnosi estemporanea per imprinting in corso di mediastinopatia.pdf

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato