Collanti istologici a base di cianoacrilati

Beniamino Palmieri | 06/11/2012 13:31

I tentativi di utilizzare metodi alternativi alle suture chirurgiche nella sintesi tissutale non sono stati sino ad ora coronati da risultati univoci e completamente efficaci.

Tra i componenti ad uso clinico occorre citare in primo luogo la colla di fibrina umana, originariamente autologa, il cui potere adesivo e assai limitato in termini di forza tensile e durata dell'effetto a favore invece dell’azione coagulante, che nel processo di cicatrizzazione esprime il primo e fondamentale momento. Senza dubbio affascinante e l`idea di utilizzare la proteina “fibrinogeno” per l’adesività tissutale. Sfortunatamente anche usando elevate concentrazioni di questa proteina e dei fattori di coagulazione, il risultato sulla tenuta dei tessuti (200 g/cm2 dopo I0 min dalla coagulazione) non aumenta proporzionalmente. Senza dubbio, quindi, era necessario attivare la ricerca su prodotti a base chimica che dimostrassero maggiore attitudine aull'azione collante propria.

Per il donwload  completo clicchi qui.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato