Gigantomastia prepuberale

Beniamino Palmieri | 07/09/2012 13:32

La megalo o gigantomastia bilaterale, a differenza delle iperplasie mammarie comuni o macromastie semplici, o ipertrofie mammarie virginali, è condizione patologica decisamente rara.

Eccezionale poi il suo riscontro in vergini prepuberi, in documentata assenza di disfunzione ipofisogonadale. La singolarità della presente osservazione si estende ai suoi vari aspetti: volumetrici, anzitutto, per le proporzioni della megalomastia, certo inconsuete, in confronto di altre segnalazioni della letteratura; istologici, qulaificanti differenzialmente questo caso nei riguardi della classica ipertrofia mammaria verginale o delle comuni iperplasie mammarie puberali o post-puberali, nonchè delle mastopatie fibrocistiche, per l'assoluta mancanza di strutture acinose nel contesto della proliferazione, per le caratteritiche non frequenti di immaturità e per la massiccia estensione del connettivo interstiziale, in presenza di tubulopatia modestamente proliferativa e zonalmente cistica; aspetti ormonologici, infine, relativi alla documentata normalità incretiva ipofiso-gonadale, in cocncomitanza alla normalità obiettiva laparoginecologica.

Per il download completo clicchi il seguente link: https://www.box.com/s/4d016098db7ed6e95fc5.