Il poliuretano come materiale di medicazione

Beniamino Palmieri | 17/10/2012 10:40

I prodotti introdotti recentemente nell'uso clinico per la medicazione di ulcere, piaghe, ustioni e soluzioni di continuità della cute e delle mucose sono molteplici, hanno una loro diversa storia naturale e si ispirano a principi di fisiopatologia della cicatrizzazione spesso difformi o parziali.

Tutto ciò è facilmente comprensibile in quanto la molteplicità delle espressioni cliniche, genericamente definite come patologia o ritardo della cicatrizzazione, non consente di disporre di un unico presidio idealmente utilizzabile in tutte le fasi fisiopatologiche cicatriziali: da tempo il Prof. Palmieri si è fatto promotore di protocolli diversi per l’utilizzazione di materiali di copertura e di presidi medico-chirurgici definiti come “cicatrizzanti” i quali, negli step successivi, portano alla guarigione della medesima lesione oppure di tipi specifici di patologia cutanea. In una tabella, per quanto possibile esaustiva sono stati suddivisi tutti i composti attualmente disponibili ad uso clinico, raggruppati in base al tipo di materiale di cui sono composti e raffigurando anche, in un'altra tabella, i requisiti di una medicazione "ideale".

Per il download completo cliccare il seguente link: http://www.aislec.it/download2010/1144.pdf

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato