Decreto Balduzzi, farmaci innovativi subito disponibili

Redazione DottNet | 17/09/2012 18:57

oncologia sanità-pubblica farmaci-innovativi balduzzi

I farmaci innovativi per la cura dei tumori diventano immediatamente disponibili per i malati oncologici grazie al decreto Balduzzi. Lo rende noto la Favo (Federazione italiana delle associazioni di volontariato in oncologia), il cui segretario generale Elisabetta Iannelli parla di "un vero e proprio decreto salvavita per i malati oncologici". Analoga richiesta è stata presentata da Federfarma nei mesi scorsi.

Il decreto Balduzzi, ricorda la Favo, accoglie una delle piu' rilevanti richieste presentate dalla Favo "affinche' i farmaci innovativi per la cura dei tumori siano resi immediatamente disponibili in ogni parte d'Italia subito dopo la registrazione da parte dell'Aifa a livello nazionale, senza che si debba attendere l'approvazione da parte delle commissioni regionali e provinciali ed il successivo inserimento nei prontuari terapeutici regionali". La Favo ricorda di aver segnalato con l'Aiom (Associazione italiana oncologia medica) gia' dal 2010 "i gravissimi ritardi e le difformita' di accesso ai farmaci innovativi nelle diverse regioni, ove in alcuni casi, il ritardo arrivava a superare i quattro anni prima di poter essere utilizzato per la cura oncologica con l'evidente, quanto inaccettabile conseguenza di perdita di vite umane o, quantomeno, di possibilita' di cura e guarigione".