Vendite Serono spingono trimestrale Merck KGaA

Aziende | Redazione DottNet | 30/10/2008 16:38

I buoni risultati della divisione farmaceutica ginevrina Merck Serono aiutano i conti della tedesca Merck KGaA nel terzo trimestre 2008. Rispetto allo stesso periodo 2007 - riferisce una nota - l'utile operativo (Ebit) è aumentato del 6% a 309 milioni di euro, mentre il giro d'affari è cresciuto di quasi il 9% a 1,9 miliardi. Gli affari nel comparto cristalli liquidi utilizzati nei televisori o nei telefoni cellulari hanno generato invece un Ebit di 112 milioni, in calo del 6% a causa delle oscillazioni dei cambi, spiega il gruppo.
 

Merck Serono ha realizzato un Ebit in aumento di oltre il 20% a 170 milioni di euro. In particolare, il fatturato dell'anti-sclerosi Rebif* (interferone beta-1a) è cresciuto del 10% a 338 milioni. Il gruppo tedesco Merck KGaA aveva rilevato dalla famiglia Bertarelli la società biotecnologica elvetica Serono nel 2006. "Il gruppo Merck ha realizzato una crescita solida anche nel terzo trimestre, malgrado le forti turbolenze sui mercati finanziari e i tassi di cambio che continuano a essere sfavorevoli", commenta il Ceo Karl-Ludwig Kley. Il gruppo si attende tuttavia che la recessione avrà conseguenze negative per il settore chimico. Sono attese ad esempio flessioni nel comparto dei pigmenti, per la contrazione della produzione nell'industria automobilistica. Le vendite del settore farmaceutico dovrebbero essere invece "robuste". Per l'intero esercizio 2008 i vertici di Merck KGaA si attendono ora una progressione del fatturato compresa tra il 6% e l'8%, contro una 'forchetta' del 5-9% indicata in precedenza.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato