Tratti di DNA nel cervello delle madri, rischi e benefici

Sara Morelli | 28/09/2012 11:11

Una recente pubblicazione sulla rivista 'PLoS ONE' ha dimostrato la presenza di piccoli tratti di Dna maschile nel cervello di donne che hanno partorito figli maschi. Il microchimerismo è alla base di questa recente osservazione, e può risultare un fattore beneficiante per la madre, essendo associato ad esempio alla riparazione dei tessuti, ma puo' anche avere effetti negativi, comportando la comparsa di malattie autoimmuni.

Il microchimerismo secondo recenti osservazioni sembra molto presente nel cervello di donne che avevano sofferto di Alzheimer. Durante le gravidanze, si verificano cambiamenti nella barriera ematoencefalica che potrebbero facilitare il processo dell'acquisizione del materiale genetico maschile da parte del cervello. Lo studio apre nuove interessanti prospettive volte non solo ad approfondire gli argomenti ma anche a consolidare scientificamente tali dati.

SOURCE: The study was published Sept. 26 in the journal PLoS One. Fred Hutchinson Cancer Research Center, news release, Sept. 26, 2012

Clicca per tenerti aggiornato

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato