Disturbo Borderline della personalità e correlazione con altri fattori che ne modificano la prognosi

Medical Information Dottnet | 28/09/2012 11:19

Borderline

Il Disturbo Borderline della personalità (BPD) è un grave disturbo psichiatrico che ha una elevata eterogeneità clinica e frequente comparsa concomitante ad altri disturbi della personalità (PD). Anche se molti studi sono stati condotti per valutare la comorbidità, sono necessarie ulteriori ricerche per chiarirne i fattori associati. Lo scopo dello studio condotto dal Dott. Barrachinapresso i dipartimenti dell’Università Autònoma de Barcelonaè stato quello di determinare la prevalenza di disturbi dell’asse II in un ampio campione di pazienti con disturbo borderline e analizzare l'influenza del sesso e dell’ età nella genesi di questi fattori.

I dati sono stati raccolti da 484 pazienti con disturbo borderline di personalità attraverso 2 interviste semistrutturate. Sonostate trovate significative differenze tra i sessi. Le donne presentato più comorbidità con PD, mentre gli uomini hanno più alti tassi di comorbilità con PD antisociale. Abbiamo anche osservato una significativa correlazione positiva tra l'età e il numero dei disturbi dell’asse II nelle donne con disturbo borderline di personalità. Questi risultati suggeriscono che la comorbidità con altri disturbi dell’asse II, il sesso, l'età dovrebbero essere presi in considerazione nello sviluppo di strategie di trattamento e per determinare la prognosi del disturbo borderline.

 

Bibliografia: Compr Psychiatry. 2011 Nov-Dec;52(6):725-30. Epub 2011 Feb 23.Axis II comorbidity in borderline personality disorder is influenced by sex, age, and clinical severity. Barrachina J, Pascual JC, Ferrer M, Soler J, Rufat MJ, Andión O, Tiana T, Martín-Blanco A, Casas M, Pérez V.

Clicca per tenerti aggiornato