Fascicolo elettronico e dematerializzazione dei certificati medici sono legge. Per le ricette elettroniche le Regioni avranno tempo fino al 2015 per la sostituzione

Sanità pubblica | Redazione DottNet | 22/10/2012 22:15

Via libera dal 20 ottobre scorso le ricette on line, de materializzazione dei certificati medici, fascicolo sanitario elettronico e documento unificato per carta d’identità e tessera sanitaria. Le nuove regole sull’e-Health, contenute nel Decreto legge sull’Agenda sanitaria italiana pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 245 del 19 ottobre 2012, dovranno regolamentare e dare omogeneità al settore e a tutte quelle esperienze sperimentate a livello locale.

Per quanto riguarda la ricetta medica on line, le Regioni avranno tempo fino al 2015 per arrivare ad una quota di sostituzione del 90% rispetto a quelle cartacee. Formato elettronico anche per la Cartella clinica dei pazienti, che potrà essere archiviata dalle strutture sanitarie in formato digitale.  Il Fascicolo sanitario elettronico (Fse), sarà curato dai medici che prenderanno in carico l’assistito sia nell’ambito del Ssn che  dei servizi socio sanitari regionali. Nel rispetto della privacy, sarà possibile anche utilizzare i dati contenuti nel Fse per finalità di studio e ricerca scientifica in campo medico, biomedico ed epidemiologico.Ogni cittadino, ha detto il ministro della Pubblica amministrazione, Filippo Patroni Griffi illustrando il Dl, ''avra' un proprio fascicolo sanitario elettronico, consultabile in qualsiasi regione d'Italia''. Il fascicolo, Fse, conterrà tutti i dati digitali di tipo sanitario e sociosanitario del cittadino, raccogliendone di fatto l'intera storia clinica. Il fascicolo verrà aggiornato da diversi soggetti che, nell'ambito del servizio sanitario pubblico, prendono in cura gli assistiti. In questo senso, le strutture sanitarie pubbliche e quelle private accreditate potranno conservare le cartelle cliniche solo in forma digitale, realizzando così significativi risparmi e semplificazioni. Viene accelerato anche il processo di digitalizzazione delle prescrizioni mediche, definendo tempi certi e uguali su tutto il territorio nazionale. Tra le novità presenti per i cittadini è prevista, infine, la spendibilità delle prescrizioni farmaceutiche su tutto il territorio nazionale.

Clicca qui per iscriverti al Gruppo

Se l'articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l'apposita funzione

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato