Fiaso, la crisi degli enti locali mette a rischio i servizi sanitari. La ricetta per affrontare il problema

Redazione DottNet | 25/10/2012 15:23

farmaci sanità-pubblica fiaso aziende- ssn

I servizi sanitari ''sono in pericolo a causa della crisi degli enti locali. Cresce infatti la domanda di salute ma diminuiscono le risorse disponibili''. E' il messaggio lanciato da Fondazione MSD e Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (FIASO) che, in occasione del convegno 'Lean Six Sigma in Sanita. Nuovi strumenti per il governo clinico', hanno presentato una loro 'ricetta' per far fronte ad una ''nuova stagione di tagli''.

 ''La grave crisi economica che stiamo attraversando - affermano le organizzazioni - obbliga a degli interventi di riduzione della spesa pubblica che mettono in serio pericolo la quantita' e qualita' dei servizi offerti, minando, parallelamente, la competitivita' di settori industriali chiave per l'economia e lo sviluppo del Paese, in primis quello farmaceutico''. Con una produzione annua di 25 miliardi, un export del 61%, 2,4% di investimenti annui, 65.000 dipendenti altamente qualificati, di cui 6000 ricercatori, il settore farmaceutico, e' la denuncia, ''e' messo a dura prova da una pericolosa successione di manovre correttive: Si stima che l'impatto di queste misure, tra il 2006 e il 2010 sia stato superiore a 11 miliardi di Euro, e che sara' chiamato a contribuire, solo per quest'anno, per il 40% al recupero di risorse sanitarie, a fronte di un peso della farmaceutica sul totale della spesa sanitaria pari a circa il 16%''. Se e' vero, rilevano Fiaso e MSD, che la recente Legge di Stabilita' ''introduce nuovi tagli alla sanita' pubblica, e' anche vero che non e' nei tagli lineari ma nella programmazione sanitaria e in serie politiche industriali la ricetta per uscire dalla crisi''. Con questo obiettivo, Fondazione MSD in collaborazione con la FIASO e le Regioni, ha presentato oggi un progetto innovativo che vuole applicare al Sistema Sanitario Nazionale metodi organizzativi sperimentati con successo in ambito industriale, individuando nel metodo 'Lean Six Sigma' - che combina l'analisi statistica dei dati con i principi e gli strumenti atti all'eliminazione degli sprechi e alla riduzione dei tempi - l'approccio ''piu' innovativo ed efficace allo scopo''.