Sisma Emilia: differimento pagamenti al 16/12/2012

Gianni Pacelli | 06/11/2012 09:47

Gazzetta-Ufficiale Inps

D.L.174/2012, G.U. 10 ottobre 2012, n.237)

Ancora chiarimenti sulla sospensione dei versamenti da parte dei residenti nelle zone compite dal terremoto in Emilia nel maggio 2012.

Il 10 ottobre 2012 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.L. 174/2012 che, all’art. 11, commi 5 e 6, dispone il versamento delle ritenute IRPEF, dei contributi INPS e dei premi INAIL non effettuati a seguito degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, entro il 16 dicembre 2012.

Il legislatore è tornato sulla annosa questione delle ritenute d’imposta per i soggetti operanti e/o residenti nelle aree colpite dal sisma, facendo definitivamente chiarezza sull’interpretazione delle norme che hanno disciplinato la sospensione degli adempimenti e dei versamenti fiscali e contributivi (L.122/2012 di conversione del DL 74/2012 e DM 1/06/2012).

Il D.L. 174/2012 chiarisce che i sostituti d’imposta che non hanno adempiuto agli obblighi di versamento delle ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, nonché sui redditi di lavoro autonomo e relative addizionali già operate, ovvero che non hanno adempiuto alla effettuazione e al versamento delle stesse successivamente a tale data, regolarizzino gli adempimenti e i versamenti omessi entro il 16 dicembre 2012, senza applicazione di sanzioni e interessi. Effettuato il versamento delle ritenute di cui sopra, i sostituti d’imposta opereranno le ritenute IRPEF sui redditi di lavoro dipendente e assimilati e relative addizionali nei limiti del quinto dello stipendio.

Come per l’IRPEF, il D.L. 174/2012 interviene anche sui contributi previdenziali ed assistenziali e sui premi per l’assicurazione obbligatoria sospesi ai sensi dei decreti del Ministro dell’economia e delle finanze del 1° giugno 2012 e 24 agosto 2012, chiarendo che i pagamenti saranno effettuati entro il 16 dicembre 2012, senza applicazione di sanzioni e interessi.

Il datore di lavoro dovrà provvedere, pertanto, entro il 17 dicembre 2012 (il 16 è domenica) anche al versamento dei contributi INPS e dei premi INAIL sospesi a seguito del sisma.

La situazione, in relazione ai tributi, contributi e premi sospesi per gli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, sarà la seguente:

• al dipendente verranno trattenute rate d’imposta nel limite del quinto del suo netto mensile, mentre la contribuzione a suo carico dovrà essere trattenuta entro la retribuzione di novembre 2012;

• il datore di lavoro entro il 17 dicembre 2012, sarà tenuto a versare tutti i contributi INPS a carico azienda e a carico lavoratori, tutte le imposte a carico lavoratori e tutti i premi INAIL.

Con Decreto del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 22 ottobre 2012 è stato istituito il modello da utilizzare, esclusivamente in via telematica, per accedere ai finanziamenti delle banche per il pagamento dei tributi, dei contributi previdenziali e dei premi per l’assicurazione infortuni sospesi per il sisma.