Influenza, non decolla la campagna vaccinale. Milillo: i medici hanno poche richieste per la profilassi, i pazienti non si fidano

Redazione DottNet | 07/11/2012 21:21

La Campagna vaccinale contro l'influenza non e' ancora 'decollata'. Dopo lo stop deciso dal ministero della Salute per vari lotti di vaccini - prima quelli prodotti dall'azienda Crucell ma mai arrivati sul mercato e poi circa 4 mln di dosi della Novartis bloccate per alcune anomalie riscontrate - sono ancora poche le richieste di vaccini da parte dei cittadini, in vari casi intimoriti, mentre in varie regioni le dosi non sono ancora disponibili per gli studi dei medici di famiglia e le forniture vanno a rilento.

In realta', le dosi mancanti all'appello dopo i ritiri effettuati, come precisato dal ministro Renato Balduzzi, sono 5,3 milioni (su un totale di circa 12 mln per il fabbisogno nazionale). Un 'buco' al quale si e' pero' provveduto attraverso una ulteriore fornitura da parte delle altre aziende farmaceutiche produttrici dei vaccini antinfluenzali. Ciononostante, la Campagna - che solitamente prende il via dalla meta' di ottobre - stenta ancora a partire, mentre alcune regioni ne hanno posticipato l'inizio, come nel caso del Friuli Venezia Giulia dove il via ufficiale e' slittato al 15 novembre. Di fatto, in regioni come il Lazio, afferma il segretario della Federazione dei medici di famiglia (Fimmg) Giacomo Milillo, ''gli studi medici non hanno ancora ricevuto i vaccini dal Ssn per le categorie a rischio, anche se ormai dovrebbe essere una questione di giorni, ed i medici segnalano pochissime richieste di vaccinazione da parte di cittadini che, non appartenendo alle categorie a rischio, hanno invece acquistato i vaccini in farmacia''. Una conferma in tal senso arriva anche dal presidente di Federfarma Lazio, Franco Caprino: ''I vaccini nelle farmacie ci sono, ma non c'e' domanda da parte dei cittadini. Tra la gente, dopo quanto accaduto, c'e' il panico, e il ministero dovrebbe intervenire per rassicurare l'opinione pubblica''. Difficolta' si registrano anche al Sud, ad esempio a Palermo dove i medici di base lamentano al momento la mancanza di un buon numero di vaccini: ''Per il momento - afferma Luigi Galvano, segretario provinciale Fimmg, sul sito della Federazione - non possiamo avere anche a Palermo e provincia un buon numero di vaccini. Dai prossimi giorni, dobbiamo iniziare a ricevere le dosi per i nostri assistiti. Sembra pero' che quasi certamente si dovra' ricorrere alla Glaxo che sta preparando altre scorte di vaccini''. Dal Sud al Nord: Federfarma Milano (dove la Campagna vaccinale e' partita il 5 novembre) conferma che non vi sono problemi di approvvigionamento per i vaccini in farmacia, ma ci sono meno richieste da parte dei cittadini.  Rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, ''meno persone hanno chiesto il vaccino - rileva l'associazione dei farmacisti - e chi di solito andava in anticipo in farmacia ad acquistare il vaccino, ora attende gli sviluppi per capire come regolarsi. E di conseguenza anche le farmacie fanno meno richieste ai grossisti''. Intanto, ha assicurato Balduzzi nei giorni scorsi, a breve si decidera' in merito all'eventuale sblocco dei vaccini della Novartis. Tuttavia, secondo il ministro ''probabilmente non saranno sbloccati tutti perche' in alcuni casi si e' riscontrata qualche anomalia che, pur non essendo un'anomalia che sembra aver dato luogo ad eventi avversi, e' pur sempre un'anomalia''.

Vaccini Novartis. ''Adesso abbiamo avuto ulteriori elementi da parte dell'azienda e abbiamo fatto le nostre verifiche, credo di poter dire quindi che quei vaccini che erano stati bloccati a titolo precauzionale, una volta certificato che non hanno conseguenze negative per la salute, potranno essere tutti, o in parte, rimessi in commercio''. Lo ha affermato il ministro della Salute, Renato Balduzzi, in merito alla vicenda dei vaccini Novartis.

Clicca qui per partecipare al sondaggio

Se l'articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l'apposita funzione

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato