Anifa: gli italiani non si fidano più del vaccino antinfluenzale, tornano i vecchi rimedi

Infettivologia | Redazione DottNet | 21/11/2012 19:48

Cala la fiducia nell'efficacia del vaccino antinfluenzale e aumenta la propensione degli italiani ad affrontare l'influenza con i 'rimedi della nonna'. E' questa la fotografia scattata dall'Associazione Nazionale dell'Industria Farmaceutica dell'Automedicazione (Anifa) attraverso un'indagine realizzata su un campione rappresentativo della popolazione italiana che mette a confronto i dati dello scorso anno e quelli del 2012 rilevati a settembre e novembre. Su una scala da 1 a 10, la fiducia media degli italiani nella vaccinazione antinfluenzale passa dal 5.5 del 2011 al 4.9 rilevato a novembre 2012. Non solo.

Rispetto a quanto rilevato da ANIFA nel mese di settembre 2012, in soli due mesi e' aumentata significativamente la percentuale di italiani che intende ricorrere ai rimedi della nonna: si passa dal 30% rilevato a settembre a circa il 40% di novembre. Quasi raddoppiati gli italiani che intendono non fare nulla e aspettare che i malanni passino da se': erano il 4,5% a settembre 2012 e aumentano all'8% nel mese di novembre. Il ricorso a rimedi alternativi e il non fare nulla, sono particolarmente accentuati tra le donne. ''Malgrado i dati facciano registrare un calo di fiducia nei confronti della vaccinazione antinfluenzale, essa rimane l'unica forma sicura ed efficace di prevenzione dall'influenza, indicata in particolare per gli over 65 e per chi soffre di patologie croniche'', ribadisce Fabrizio Pregliasco, ricercatore dell'Universita' di Milano. Occorre inoltre ricordare che, per attenuare i sintomi dell'influenza, ''si puo' ricorrere - afferma Pregliasco - ai farmaci di automedicazione acquistabili in farmacia senza necessita' di ricetta medica.  ''Il nostro messaggio ai cittadini - rileva il presidente ANIFA Stefano Brovelli - e' di ricorrere ai farmaci di automedicazione in modo responsabile, con il consiglio del medico e del farmacista, per alleviare i sintomi piu' fastidiosi dell'influenza, ricordando pero' che il vaccino resta l'unica arma efficace di prevenzione''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato