Aifa, la lista aggiornata dei farmaci delisting di fascia C

Redazione DottNet | 24/11/2012 13:01

aifa aziende-farmaceutiche sanità-pubblica delisting

L’Aifa aggiorna l’elenco dei farmaci di fascia C (clicca qui per scaricare l'elenco completo) a cui togliere l’obbligo di prescrizione medica rendendoli disponibili anche nelle parafarmacie e nei corner della Gdo. L’Aifa ha infatti inviato alle aziende farmaceutiche un avviso relativo al completamento del Decreto Ministeriale 18 aprile 2012, emanato ai sensi dell’art.32 del decreto Salva Italia (convertito con la Legge 22 dicembre 2011, n. 214) per l’individuazione di un elenco dei farmaci di fascia C da “liberalizzare”, cioè da potere essere ceduti al pubblico senza ricetta medica in quanto oggetto di “delisting”.

Si tratta, in pratica, di 200 nuovi prodotti da sommarsi ai 230 già liberalizzati con il decreto del 18 aprile. Tuttavia quello dell’Aifa non è un elenco definitivo. Le aziende titolari dell’AIC, infatti, potranno avvalersi della facoltà di partecipare al procedimento comunicando all’Aifa, entro il termine del 16 dicembre, eventuali adeguamenti formali degli elenchi e/o criticità in ordine all’aggiornamento. Dopo il termine del 16 dicembre, il provvedimento definitivo sarà trasmesso al ministero della Salute per l’emanazione del relativo decreto da pubblicare in Gazzetta Ufficiale. Il nuovo regime di fornitura decorrerà dal giorno successivo a quello di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.  In pratica se i farmaci suggeriti dall’Aifa supereranno la prova del delisting potranno essere venduti senza ricetta come medicinali a base di ibuprofene e paracetamolo (Brufen, Sinifev, Ibufizz, Ibuprofene Johnson&Johnson, Spidifen, Tachipirina per neonati, Tachipirina Flash Tab, Efferalgan, Paracetamolo Pensa), usati per il trattamento del dolore da lieve a moderato e delle condizioni febbrili, anche nelle formulazioni per neonati.   Nella lista compaiono poi alcuni farmaci a base di naproxene sodico (Synflex, Dropsen), antidolorifici usato per il trattamento post-operatorio in chirurgia e odontoiatria; medicinali a base di magnesio idrossido/algeldrato (Maalox TC), usati per bruciore di stomaco e trattamento dell'ulcera peptica o altre patologie del tratto gastro-intestinale; alcuni tipi di lavande, creme e compresse vaginali per il trattamento delle infezioni e altre affezioni delle mucose (Softigyn, Ginenorm, Brumixol, Lorenil, Miconal, Abimono, Zalain, Ecosteril, Ifenec, Betadine, Ciclopoli, Pevaryl, Ecocillin, Falvin, Lomexin, Bactocin). Nell'elenco figura anche l'antivirale aciclovir (Aciclovir Aurobindo, Aciclovir, Rexan, Citivir, Aciclovir Mylan, Zovirax), usato contro l'herpes labiale o genitale, e per la varicella.  I farmaci aggiunti ad aprile, invece, erano antimicotici locali a base di ciclopirox, prodotti per la circolazione (come i farmaci a base di diosmina), colliri antiallergici, antiinfiammatori per uso topico e farmaci a base di benzidamina cloridrato contro le infiammazioni vaginali (Tantum rosa).

Se l'articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l'apposita funzione