Racca, la farmacia è accanto alle donne in difficoltà

Redazione DottNet | 24/11/2012 13:09

federfarma sanità-pubblica farmacia

La farmacia puo' contribuire a ''sostenere le donne in difficolta', anche consigliando loro di rivolgersi quando necessario ai servizi sociali. Nelle farmacie di alcune citta' e' gia' attivo e in corso di sperimentazione un servizio di consulenza psicologica per chi lo richieda''. A sottolinearlo e' la presidente di Federfarma Annarosa Racca, in in occasione della Giornata mondiale contro le violenze sulle donne che si è svolta domenica 25 novembre.

 ''Le farmaciste - rileva Racca - sono in maggioranza donne e in farmacia entrano soprattutto donne che chiedono medicinali e consigli per se' e per i familiari. Forse anche questa spiccata connotazione al femminile, che si aggiunge alla capacita' di ascolto e di comunicazione tipica di questo professionista, contribuisce a rendere la farmacia non solo dispensatrice di salute ma anche luogo di confidenze su temi privati, in piena riservatezza e fiducia. La mia personale esperienza - dichiara il presidente di Federfarma, in occasione del lancio dell'Associazione 'Hands of Women - HOW' che si batte contro la violenza sulle donne - conferma un disagio femminile diffuso e spesso scorgo nelle confidenze che mi vengono fatte anche qualcosa di piu'. Senza arrivare agli episodi di cronaca nera che finiscono sui giornali, intravedo maltrattamenti psicologici diffusi e forme di violenza domestica''.