Liquidazione delle pensioni in totalizzazione con il contributivo

Gianni Pacelli | 27/11/2012 09:58

(INPS, 12 ottobre 2012, messaggio n° 16583)

L'assicurato che ricorre alla totalizzazione, per valorizzare ai fini pensionistici più periodi assicurativi, può optare per il sistema di calcolo contributivo anche se raggiunge un diritto autonomo in una delle gestioni interessate dalla totalizzazione.Lo chiarisce l’INPS con il messaggio n. 16583/2012. In particolare, per la liquidazione di queste pensioni, nei casi in cui il calcolo del pro-rata, secondo le regole della gestione dove è stato raggiunto il diritto autonomo a pensione, risulti meno favorevole rispetto al calcolo del pro-rata secondo le regole previste per le pensioni in totalizzazione, l'assicurato potrà riscuotere l'assegno di importo maggiore.

Il ministero del Lavoro, nel marzo 2006, aveva disposto che il lavoratore che avesse raggiunto – in una gestione a carico degli enti previdenziali pubblici – i requisiti minimi per il conseguimento del diritto a una autonoma pensione (cosiddetto diritto autonomo), il relativo pro quota doveva essere calcolato con il sistema di computo previsto dall'ordinamento della gestione (in genere retributivo o misto), dovendo essere salvaguardati i diritti quesiti, nel presumibile intento di garantire all'assicurato un trattamento pensionistico di maggior favore.

Il decreto legislativo 42/2006, relativo alla totalizzazione, stabilisce che la determinazione del trattamento previdenziale debba seguire le stesse regole previste per le pensioni liquidate secondo il sistema di calcolo contributivo salvo i casi, precisati nella direttiva ministeriale, finalizzati alla tutela della posizione dell'assicurato.Tale indicazione era stata formulata a tutela dei diritti quesiti, nel presumibile intento di garantire all’assicurato un trattamento più favorevole.

Pertanto, alla luce della normativa vigente, e al fine di concedere una prestazione più favorevole, è possibile che, in presenza di una specifica richiesta degli interessati, l’INPS liquidi con il sistema di calcolo contributivo le pensioni in totalizzazione , anche nei casi in cui sia stato raggiunto il diritto ad un’autonoma pensione in una diversa gestione e il sistema di calcolo pro-rata sarebbe stato retributivo o misto.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato